giovedì 4 febbraio 2016

ART CITY DAYS IN (BO)



DUE GIORNI DI ARTE TRA FIERE UN Pò SNOB, MUSEI E GALLERIE TIRATI A LUSTRO, BOTTEGHE INSOLITE E LOCALI STRAPIENI


Lontano dagli eventi più mondani, iniziamo il nostro percorso d'arte on the road in una Bologna avvolta dalla nebbia, dopo alcune classiche delusioni, eccoci giungere in via Farini, dove una rapida sequenza di ritratti realizzati tra il '500 ed il '900 ci accoglie presso la FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI BOLOGNA, il percorso evidenzia le diverse accezioni di ritratto: naturale, allegorico,aristocratico, introspettivo, di genere, futurista, caricaturale


Cleto Tomba “omaggio a Picasso” 1947-57
Una processione si avvia ad osservare un celebre ritratto 
di Picasso;ci sono volti noti della storia del passato
 o meglio, sono piuttosto dei capolavori della ritrattistica 
di tutti i tempi; una "sfilata di ritratti noti”
...un caso di "caricatura del ritratto"?

Nonavevovistolefoto.blogspot incontra I LEGATORI  nella loro bottega di via Farini ... une pause de plasir avec la musique de "les parapluies"

video

le parole che non ti ho detto (perché non avevo visto le foto)



E la storia dei ritratti continua in Piazza S. Stefano, Galleria del Cembalo presenta “IN POSA” presso PALAZZO ISOLANI 
Un immagine ”in posa” è per definizione costruita, su questo tema cardine della fotografia, sulla sua natura teatrale di vera finzione, riflettono nove autori:

A. Imbriaco
sequenza di manichini soldati 
che voltano le spalle all'obiettivo

A. Pavesi Fiori
documentazione sociale “ritratti di attese”


P.Ventura
 scene dipinte di memoria ottocentesca


M. Cavazza
autoritratti sineddoche


THE DAY AFTER


Nuova pelle per l'atrio dell'autostazione by associazione "il cerchio e le gocce" di Torino dove da quest'anno è stata allestita "l'area tolk" (per tutti i timorosi della cultura fruizione facilitata e gratuita).
La giornata di SetUp si apre con la presentazione del Festival Pop Up! Arte Contemporanea nello spazio urbano e del documentario Zio Ziegler alla cava di Arcevia


Start SetUp


L'IMPATTO:
il labirinto della "vita privata"





LA CARTA E LE SUE ACCEZIONI





Luce all'Artigiano-Artista 
con Sandro Tiberi
  dove la “carta a mano” diventa 
un vero e proprio linguaggio artistico.


RIFLETTIAMOCI SU





Da sempre appassionata al recupero creativo, la TRENCH ART rappresenta sicuramente una cultura del recupero, del riuso, del risparmio, attuata però in tempi di guerre che, oggi più di ieri, deve far riflettere. Fanno parte dell'arte di trincea, tutti quegli elementi decorativi o di utilità quotidiana la cui produzione è direttamente connessa ad un conflitto armato o alle sue conseguenze.
Presso OFFICINE SOCIAL BIKE







Nessun commento:

Posta un commento